Nel Regno di Cartone


Su una grande parete di carta bianca due mani dipingono il castello e come per gioco ha inizio la storia. Tra burattini e figure gli attori sono a volte personaggi, altre volte narratori, in una creazione collettiva dove i bambini sono chiamati a dipingere le scene, cantare, suggerire parole e soluzioni.Fogli di carta diventano costumi, un’ombra assomiglia ad un sogno, il castello si trasforma in un pallone, la paura cambia colore: la storia non è semplicemente la rappresentazione di una fiaba, ma un viaggio a cui i bambini possono partecipare trasformandolo in un gioioso gioco.In un clima di simpatia e divertimento lo spettacolo è viaggio, desiderio, cambiamento. Un racconto adatto sia a bambini delle scuole materne che delle scuole primarie, per le insegnati un mezzo per lavorare con i bambini sulle proprie emozioni. Le diverse chiavi di lettura coinvolgo e interessano anche un pubblico di adulti rendendo lo spettacolo rappresentabile anche al di fuori dell’ambito scolastico.

La storia

Nel regno di cartone tutto va alla perfezione! …ma il principe Giovannetto è inspiegabilmente scontento… Il castello, pieno di belle cose e persone simpatiche, a lui appare vuoto. Per capire cos’è che gli manca dovrà andare all’avventura, guardare il mondo, conoscere nuovi amici, affrontare le proprie paure… trovare infine la gioia dentro di se.

NOTE TECNICHE
Lo spettacolo si presta ad essere rappresentato in qualsiasi spazio che permetta ai bambini di essere vicini alla scena. Ideale la possibilità di creare penombra nel luogo scelto per l’allestimento.
La compagnia è completamente autonoma nell’allestimento e nella parte tecnica.
Durata: 60′ circa